Il blog si è trasferito!

Tra 6 secondi sarai automaticamente indirizzato sul nuovo sito. Altrimenti, visita
http://www.lefunkymamas.com/
e aggiorna il tuo segnalibro.

venerdì 4 febbraio 2011

God Save the Queen e già che c'è, pure le nonne.

Le nonne, parliamo delle nonne. Dalle mie parti le vedi sfrecciare con i passeggini carichi di nipoti ad ogni ora del giorno. Le vedi pronte dietro ad ogni angolo pronte a sfoggiare il trofeo in fasce il quale, ignaro del fatto di essere protagonista, si crogiola sbavando tra baguette croccanti o brioches fresche di forno piovute giù da chi sa dove, mandando in fumo la toilette mattutina delle mamme. Ci sono nonne truccate, cotonate, dritte, ricce, sportive, più o meno nella norma ma tutte e dico tutte hanno in comune un'insana voglia di ergere il nipote ad eccelsi livelli di furbizia ed intelligenza. Quando si incontrano difficilmente si riesce a seguire il loro discorso. Dopo i saluti di rito te le ritrovi a sbrodolare infiniti aneddoti infiocchettati per l'occasione, la cosa bella è che non comunicano in modo incrociato, affatto, benchè in coppia il discorso si trasforma in monologo, per cui otterrete due liste distinte senza interazione. Curioso vero? Succede anche tra nonne della stessa famiglia, lì in un certo senso scatta la competizione, a prescindere dal numero dei nipoti, quello non vale perchè sarà sempre il piccolino ad avere lo scettro delle loro attenzioni, gli altri, quelli più grandicelli, avranno già affinato doti di "infinocchiamento di nonna" da manuale, per cui lo sfigato sarà sempre e comunque il pupo in fase di lallazione. "Ho visto scene che voi umani non potrete mai vedere" dall'ospedale ad oggi più volte ho dovuto frenare risate isteriche o cucirmi la bocca per non far fuoriuscire improperi, comunque sia Dio ce le preservi! Della mia nonna ricordo lezioni mal riuscite di ricamo, il riso al latte ed il ceffone clamoroso che tirò alla mia amichetta Ilaria; fu così ben riuscito da averla sparata dritta, dritta contro uscio principale della casa. Bisogna ammettere che la cera per il marmo e le ore di lucidatrice le diedero un aiuto importante dato che Ilaria se l'è filata morbidamente sul pavimento manco fosse stato ghiaccio. Big up per la nonna Elvira.
Vi starete chiedendo cosa feci io in quell'occasione immagino? Ebbene, giusto il tempo di realizzare che l'amica respirasse di nuovo e me la sono svignata di gran carriera dai vicini di casa. Già, già, me la sono data a gambe abbandonando la compare tra le grinfie della nonna che, per tutta risposta, le regalò una merendina ed un Billy.
Di certo mia nonna era troppo generalessa per fare certe cose, ma sono certa che se chiedessimo a nonna F. ovvero la madre del mio compagno, di regalarci momenti mitici come quelli che nonna Lea ci sta regalando per Casa.it, potrebbe anche dire di sì... con mia madre lascio perdere in partenza, non capirebbe niente del copione!


3 commenti:

chucky ha detto...

ahahah! lo schiaffo da pavimento è il massimo ahahhaha

madamadorè ha detto...

di un pò ma io e te abitiamo nello stesso paese?

www.dalbrucoallafarfalla.blogspot.com

Titty ha detto...

Meraviglioso post!!! Mitiche certe nonne!!! Però restano i ricordi ben impressi nella mente del loro essere e di ciò che nel bene e nel male ci hanno insegnato!!^_^

Buon fine settimana :D

 

blogger templates | Make Money Online